Dillon's Rolling Western

Dillon’s Rolling Western

Il mercato videoludico è in continua evoluzione, ciò è dimostrato dal successo ottenuto non soltanto dai giochi impacchettati, ma anche da quelli scaricabili. Nelle più recenti situazioni, si è infatti visto come il pubblico apprezzi sempre di più l’eShop e, sia le più grandi che le più piccole case videoludiche, questo l’hanno ben compreso.

Un mix ben riuscito

Prova tangibile è proprio Dillon’s Rolling Western, nuovo strategico per Nintendo 3DS firmato Vanpool. Già il nome, ci dice molto riguardo il titolo: Dillon è il nome del personaggio che andremo a guidare, un simpatico armadillo che si riterrà essere il difensore dei villaggi presenti nel gioco. La nostra spalla destra sarà Scott, una sorta di castoro che ci accompagnerà durante le nostre avventure nell’intento di guadagnare soldi. Proprio per tale motivo inizieremo la nostra avventura parlando con il sindaco per renderci disponibili come “guardiani”. Da cosa dobbiamo difendere i vari villaggi? Orde di nemici di pietra pronti a ridurre in macerie tutto ciò che gli si para davanti. Ovviamente, come vuole ogni lavoro, verremo risarciti in base al punteggio ottenuto, agli oggetti raccolti e al tempo che impiegheremo nella fase di difesa.

Importante è infatti la componente ruolistica del gioco, ben pensata nonostante il genere non sia proprio un gdr. Potremo comunque acquistare torrette difensive, munirle di armi, e ancora, salire di livello per ogni gadget. Anche questo sarà indispensabile per la fase difensiva, in cui dovremo appunto affrontare i nostri avversari cercando di resistere al loro assedio. Il gioco in sostanza si svolgerà in due fasi diverse: una in cui gireremo per la mappa, quindi prettamente esplorativa e volta al raccoglimento di vari items, l’altra invece molto più action, dove faremo fare fuoco e fiamme al nostro pennino. Infatti grazie all’uso di questo, lanceremo come una trottolina il nostro Dillon, il quale chiusosi a mo’ di pallina, si scaglierà contro gli avversari con attacchi corpo a corpo. Se non esistessero dei lati negativi, questo titolo si rivelerebbe un capolavoro, al contrario di quello che è.

La monotonia, dopo un po’ di ore incalza e il ritmo ripetitivo del gioco si farà sentire come una lancetta dell’orologio che tocca ogni ora. Inoltre, un demerito particolare va’ alla trama che nonostante sia semplice e senza pretese, si rivela soltanto un contorno senza grande importanza. Per carità, ci sta pure che un gioco dia priorità ad altri caratteri, ma visto com’è strutturato questo titolo ci saremmo immaginati un tantino di più.

L’occhio vuole la sua parte

L’ambientazione western è facilmente intuibile dal titolo, posto in tal modo sicuramente per farla notare a colpo d’occhio. Originale sicuramente, varia e non stereotipata come molti videogiochi del genere. L’impatto visivo è sempre importante per qualsiasi tipo di piattaforma, figuriamoci per un gioco in 3D. I modelli poligonali, nonostante non siano dei migliori, sono comunque apprezzabili e tutto il contorno rende il titolo colorato e particolare. Sui generis, oseremmo dire. I dialoghi non sono molto lunghi e per questo non stancano, le scenette in stile fumetto giapponese rimangono simpatiche e intrattengono piacevolmente. Anche il sonoro non ha grandi pecche, non si rivela fastidioso nonostante alcune volte sia un tantino ripetitivo. Eccellente la localizzazione in italiano, nient’altro da aggiungere.

Commento

Senza pretendere chissà quali cose, acquistando Dillon’s Rolling Western ci troveremo davanti ad un gioco immediato e divertente, nonostante possa facilmente diventare monotono con il passare del tempo. La varietà non è senza dubbio il suo punto forte, ma in compenso altre caratteristiche ne fanno un gioco godibile

Voto: 7.5

Genere: Strategia/Azione

Pro:

– Divertente e ben riuscito

– Giocabilità discreta

– Centrale uso del pennino

– Buona combinazione di generi differenti

Contro:

– Alla lunga, stanca

– La trama fa solo da contorno

Shares

Info su Andrea

Altri Articoli Interessanti