Dualshock 4 nuove caratteristiche svelate

Il DualShock 4 è il nuovo controller per PlayStation che debutterà con la nuova console di Sony, ovvero la PlayStation 4. Arrivano nuove info sulle caratteristiche di questo nuovo controller, che abbiamo intravisto di sfuggita durante le presentazione di Killzone. A fornicele è direttamente il presidente di Sony Worldwide Studios, Shuhei Yoshida, interpellato da 4gamer.net ed Edge. Shuhei Yoshida ha iniziato, svelando il perchè questo nuovo controller è diverso rispetto ai precedenti:

Se il DualShock 4 sembra un considerevole passo in avanti rispetto ai suoi predecessori è solo perchè il controller è il frutto del nuovo processo di sviluppo che abbiamo pensato di portare avanti insieme ai ragazzi di Sony Computer Entertainment Inc.

Anche quando abbiamo dovuto sviluppare la PS Vita ci siamo mossi in maniera analoga, e questo perchè è l’architettura stessa di una console portatile a richiedere ai progettisti di occuparsi dei processi creativi necessari per dare forma all’hardware e a tutto ciò che verte attorno alle funzionalità dei controlli. Lo sviluppo di PS Vita è passato attraverso tantissimi tentativi, ci siamo dovuti confrontare con i rappresentanti delle software house interne a Sony e così abbiamo semplicemente deciso di continuare su quella stessa strada.

Detto questo si è passato alle caratteristiche del joypad come ad esempio le funzionalità del tasto share, il quale ci permetterà di condividere attraverso Internet contenuti di gioco ai propri amici. Ma il controllo di cosa potremmo condividere spetterà sempre agli sviluppatori:

Ci saranno parti di un gioco che lo sviluppatore potrà decidere di non rendere visibile. Per esempio, su Vita, gli sviluppatori possono disabilitare in alcuni momenti la funzionalità che permette di fare uno screenshot, e [la funzione Share] avrà lo stesso meccanismo.”

Questa decisione è stata presa da parte di Sony, per evitare che i videogiocatori possano incappare in spoiler sulla trama di un gioco.

Anche David Cage, creatore di Heavy Rain, ha voluto dire la sua su questa nuova funzione:

“Oggi tutto quanto è aperto, se così si può dire. Tutto è collegato. C’è un nuovo controller, benissimo, per cui si devono guardare le funzionalità di questo nuovo controller e adattare ad esse il gameplay. Sarebbe splendido anche trovare un modo per venire incontro non solo alle nuove tecnologie, ma anche alle nuove abitudini dei giocatori. Una delle caratteristiche del controller di PS4 è il touchpad, un’innovazione ottima per gli amanti della tecnologia, ma ci piacerebbe far avvicinare a questa anche i casual gamer, i giocatori occasionali o addirittura persone che non hanno mai giocato. Penso che si possa riuscire in questo intento solo tramite quelli che definirei paradigmi non convenzionali del gaming. Purtroppo, il controller è sempre stato un limite per tutti coloro che non masticano di videogiochi. Abbiamo visto un sacco di persone avvicinarsi ai giochi grazie ai device mobile. È un’altra delle cose che stiamo studiando con attenzione. Vedremo in futuro cosa succederà.”

Dopo aver parlato del tasto share, Yoshida, ha infine descritto come si differenzieranno i led presenti sul nuovo controller di PlayStation 4:

Le discussioni imbastite in questi anni con gli ingegneri hardware di Sony Worldwide Studios, di SCEI e delle case di sviluppo first party per superare il DualShock 3 ci hanno portati a migliorarne l’ergonomia, a implementare delle caratteristiche prese dal mondo del mobile gaming, come il pannello sensibile al tocco, e ad aggiungere degli elementi di pura innovazione come la Light Bar.

Come i tasti, i grilletti e gli analogici ‘classici’, naturalmente anche questi nuovi elementi del controller avranno delle funzionalità molteplici e potranno essere utilizzati in qualsiasi modo dagli sviluppatori. La Light Bar, ad esempio, non servirà solo a identificare i giocatori in sostituzione dei quattro LED rossi del vecchio pad di PS3 ma avrà più scopi. In presenza della telecamera potrà garantire al pad di essere rilevato in uno spazio tridimensionale similarmente a quanto avviene adesso con PS Move, ma anche senza avere una telecamera la Light Bar potrà essere utilizzata per arricchire l’esperienza di gioco.

 

Ricordiamo, infine, che la commercializzazione di PlayStation 4 è attesa per la fine dell’anno.

 

Shares

Info su Admin

Appassionato di tutto ciò che è tecnologico. Da molti anni mi occupo della realizzazione di siti web utilizzando i più comuni CMS.