EA non pagherà le licenze per le armi nei suoi videogiochi

Electronic Arts ha deciso che non pagherà più per inserire i nomi e le armi vere nei videogiochi. Questo, spiega l’azienda ai giornalisti di Reuters, per la tragica sparatoria avvenuta presso la Sandy Hook Elementary School di Newtown. Niente paura però, infatti EA vuole continuare ad usare le armi reali nei propri giochi, ma non vuole più pagare le licenze alle aziende produttrici. Per fare questo, la software house, si affiderà ai propri legali, e impugnerà la libertà di parola sancita dal primo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti.

Il presidente di EA Labels, Frank Gibeau, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Stiamo raccontando una storia e abbiamo un punto di vista. Un libro non paga le licenze se scrive la parola ‘Colt’, per esempio“.
Ora, ovviamente, dovremo vedere come si porrano le aziende produttrici di armi, ma ricordiamo che già nel 2012, Electronic Arts si propose in una situazione simile per un elicottero presente in Battlefield 3. 

In quel caso, però, EA, si affidò al giudice federale, più per cautelarsi che per difendere la propria libertà di parola. Infatti non era riuscita a trovare un accordo con Textron, produttrice dell’elicottero.
La decisione del giudice in quel caso fu negativa per Electronic Arts, egli decise di schierarsi a favore di Textron. Secondo il suo parere l’uso di quell’elicottero poteva trarre in inganno i consumatori, facendogli credere che l’azienda fosse direttamente implicata in Battlefield 3, o che lo sponsorizzasse.

Sicuramente, Battlefield 4, prenderà parte a questo scontro tra le aziende produttrici di armi e EA.

Vi ricordiamo, comunque, che le prenotazioni di Battlefield 4 sono già aperte. Amazon.it propone in preordine senza una data precisa le versioni Playstation 3, Xbox 360 e PC con uno sconto sul prezzo di listino, e vi dà la possibilità di riceverlo a casa il giorno del lancio senza pagare le spese di spedizione.
Clicca qui per avere maggiori informazioni.

Shares

Info su Admin

Appassionato di tutto ciò che è tecnologico. Da molti anni mi occupo della realizzazione di siti web utilizzando i più comuni CMS.