FIFA 13 evoluzione del gioco

FIFA 13: evoluzione del gioco


Mentre i videogiocatori del Nord America attendono con entusiasmo la nuova versione di Madden, il mondo intero invece sembra attendere l’ultimo gioco di calcio, ossia FIFA 13.
Circa 1.990.000 di persone in 73 paesi diversi hanno scaricato la demo di FIFA 13 nei primi tre giorni dal rilascio e questo fa capire quanto sia atteso questo gioco da molti utenti appassionati di calcio e non.
Il gioco non sarà disponibile fino al 25 settembre in Nord America e fino al 28 settembre in tutto il mondo (Italia compresa), ma è già difficile non notarlo in giro. Alcuni cartelloni pubblicitari che promuovono la nuova versione di FIFA sono già visibili durante le partite di alcuni campionati europei, per non parlare degli spot in televisione e su internet.

Per Aaron McHardy, un produttore della EA Sports che ha lavorato per FIFA 13, l’attenzione è davvero notevole, il nativo di Vancouver che ha lavorato su FIFA sin dalla versione del 2008 dice:

“E ‘una cosa abbastanza cool, a casa tutti sanno FIFA e dire alla gente che sei il progettista del gioco di FIFA 13 riesce a farti ottenere un sorriso dalla gente.
Ma è ancora più interessante quando si va in un posto come Londra intorno a queste settimane e vedere per strada le persone che parlano o fanno riferimento al prossimo gioco di calcio della EA, è davvero bello che FIFA 13 ha un effetto positivo sulla gente…. ovunque si vada infatti, sanno tutti cos’è FIFA 13.”

La demo include cinque squadre: Milan, Arsenal, Borussia Dortmund, Juventus,Manchester City e Manchester United assieme all’ Etihad Stadium.

Sono state fatte numerose modifiche alla fisica e al gioco di FIFA 13, a partire dalla difesa tattica fino ad arrivare ai movimenti sempre più realistici di ogni singolo giocatore.
McHardy continua dicendo che i gol in questo gioco e le azioni devono avere “l’imprevedibilità del calcio reale” e di creare delle vere e proprie “battaglie per il possesso e dare alle persone la creatività e la libertà”, ed è per questo che sono state aggiunte novità come il controllo di prima, l’attacco intelligente e una maggiore personalizzazione nei dribbling oltre ad una maggiore creatività nei calci di punizione, sia in attacco che in difesa.

Il Player Impact Engine è stato rinnovato l’anno scorso, aggiungendo movimenti sempre più realistici nei gesti e nelle cadute dei giocatori. Inoltre quest’anno è possibile “alzare il gomito” nel vero senso della parola contro i giocatori in possesso di palla, questo ovviamente ci farà rischiare di prendere un cartellino giallo o ancora peggio da parte dell’ arbitro.

In attacco, i giocatori lavoreranno di più con la fantasia, creando tanti corridoi per i passaggi cercando di eludere la difesa avversaria.
Si tratta di una lucidatura del prodotto arrivata grazie ai feedback dei giocatori da parte di tutto il mondo. La difese in FIFA 11 era difficile da superare ad esempio, grazie ai feedback gli sviluppatori sono riusciti a creare nuovi azioni offensive per fare gol nei modi più reali possibili.

Quest’anno, tra le varie novità, FIFA 13 offre anche il servizio “Match Day“, servizio che fornisce aggiornamenti regolari per il giocatore. Durante le partite il commento rifletterà eventi del mondo reale, grazie a delle clip precedentemente preparate in grado di essere estratte ed utilizzate al momento giusto per “accentuare quello che succede nel mondo reale.

Ricordiamo che FIFA 13 sarà disponibile in Italia a partire dal 28 settembre per PC, Xbox 360 e Playstation 3 ma è già possibile preordinarlo online tramite Amazon e riceverlo a casa il giorno del lancio senza pagare le spese di spedizione, clicca qui per maggiori informazioni.

Via: Edmonton Journal.

Shares

Info su Andrea

Altri Articoli Interessanti