Jailbreak iOS 6 ancora nulla intanto Google Maps passa da Siri

Jailbreak iOS 6 ancora nulla, intanto Google Maps passa da Siri

Nella scorsa settimana abbiamo seguito la vicenda del Dream JB, un gruppo di ragazzi che diceva di essere in possesso del jailbreak per iOS 6 e che lo avrebbe pubblicato e reso noto a tutti il 22 dicembre prossimo. Ma, come già sappiamo, le cose non andranno così dato che questo Dream JB si è scoperto essere solo un esperimento per far capire agli utenti interessati al jailbreak di non fidarsi mai di gruppi al di fuori del Dev Team, solo quest’ultimo infatti può tirare fuori un tool che permetta lo sblocco di iPhone e iPad di ultima generazione.

Oltre a questa notizia, i vari MuscleNerd, p0sixninja e altre persone facenti parte del Dev Team hanno annunciato, tramite il loro account Twitter, che difficilmente vedremo un tool per il jailbreak di iOS 6. Non è stato spiegato il motivo di tale decisione da parte degli hacker ma una ipotesi può essere quella che il gruppo stia attendendo il rilascio di iOS 6.1 da parte di Apple e successivamente partire con la pubblicazione del tool per il jailbreak di iOS 6.1.
Il motivo di questa scelta appare molto semplice, in primo luogo perché è ormai inutile rilasciare il jailbreak per iOS 6 dato che tra qualche settimana Apple rilascerà l’aggiornamento, in secondo luogo perché in questo modo Apple non potrà scoprire quali falle sono state sfruttate dagli hacker per poter effettuare lo sblocco del dispositivo e di conseguenza non potrà chiuderle in iOS 6.1.

E’ molto probabile quindi, come disse MuscleNerd qualche giorno fa via Twitter, che il jailbreak per iOS 6 non vedrà mai la luce. Sicuramente gli sforzi da parte del Dev Team sono tutti concentrati per un rilascio su iOS 6.1 nel momento in cui sarà pubblicato.

GOOGLE MAPS PASSA DA SIRI
La scorsa settimana Google ha rilasciato la tanto attesa applicazione di Google Maps all’interno dell’ AppStore. L’applicazione è stata subito scaricata e apprezzata dalla stragrande maggioranza degli utenti che, per un motivo o per l’altro, non erano soddisfatti di Apple Maps, la nuova applicazione ideata da Apple stessa relativa alle mappe.
L’unico problema che gli utenti hanno notato con l’utilizzo di Google Maps, è che quest’ultimo non si interfaccia con Siri, l’assistente vocale sviluppato da Apple e disponibile su iPhone 5, iPhone 4S, iPad 3, iPad 4, iPad Mini e iPod Touch di quinta generazione.

Se infatti si cerca una determinata strada chiedendolo a Siri, quest’ultimo ci proporrà le mappe di Apple. La redazione di Cult of Mac però ha trovato uno stratagemma per utilizzare Google Maps anche attraverso Siri, tutto ciò senza dover effettuare il jailbreak al dispositivo ma semplicemente ponendo la domanda in modo diverso.
Basta infatti chiedere a Siri le informazioni per una determinata strada e terminare la frase con l’espressione “via transit“, ossia chiedendo indicazioni per i trasporti pubblici, automaticamente Siri sceglierà Google Maps come applicazione predefinita dato che Apple Maps non ha (almeno per adesso) la funzione per i trasporti pubblici.

Successivamente, i ragazzi di iSpazio, hanno trovato il modo per far funzionare lo stratagemma anche in lingua italiana. Basta infatti effettuare gli stessi passaggi spiegati precedentemente ma, anziché usare l’espressione “via transit” dovremo dire “coi mezzi pubblici“, automaticamente funzionerà con Google Maps.

Naturalmente con i vari Tweak utilizzabili su Cydia e quindi col jailbreak, le funzioni e le personalizzazioni di Siri, di Google Maps e di tantissime altre applicazioni sarebbero molto più soddisfacenti, ma per adesso, almeno finché non si saprà di più sul jailbreak di iOS 6, dobbiamo accontentarci.

Shares

Info su Andrea

Altri Articoli Interessanti