migliori videogiochi italiani

I migliori videogiochi italiani di tutti i tempi

Se sei un giocatore appassionato saprai sicuramente che alcune delle migliori creazioni in fatto di videogiochi sono nientemeno che italiane. Non sempre questi videogames riescono a raggiungere la stessa visibilità di quelli più famosi progettati per esempio in Giappone, ma alcuni di questi sono davvero validi e hanno ottenuto un ottimo riscontro. Ecco quali sono alcuni dei migliori.

I migliori videogiochi italiani, ecco quelli più belli

I cinque migliori videogiochi italiani di sempre

1. Iniziamo con un videogioco del 1995, Screamer. Messo a punto dal team di Milestone, questo gioco arcade coloratissimo e dalla grafica davvero accattivante per l’epoca è stato il più importante videogioco italiano di quell’anno. Il gioco ha dato inizio a una saga davvero appassionante, che ha visto come seguito Screamer 2 e Screamer Rally, uno più appassionante dell’altro.

2. Proseguiamo con Fightin’ Spirit, sviluppato nel 1996 da Lightstock Software. Si tratta di un picchiaduro che non ha niente da invidiare a Street Fighter, con ben dieci personaggi ben disegnati e soprattutto egregiamente caratterizzati, e degli sfondi davvero deliziosi. Supportato da joy-pad multipulsante, questo gioco merita decisamente un posto nella top five.

3. Sempre restando nell’ambito dei picchiaduro non possiamo non nominare Pray For Death, sviluppato anch’esso da Lightstock Software sempre nel 1996, un’annata davvero ottima per i videogames nostrani. Tra le particolarità del gioco troviamo i filmati che introducono i giocatori, la grande originalità dei combattenti, e la grafica davvero realistica per l’epoca.

migliori videogiochi italiani4. Proseguiamo con un gioco del tutto diverso, Tony Tough, sviluppato nel 1997 da Prograph. Questa divertente avventura grafica non ha nulla da invidiare alle classiche avventure “old style” alla Monkey Island. Un protagonista interessante, enigmi difficili da risolvere e indagini ricche di suspence si uniscono a un irresistibile umorismo demenziale, in un gioco quasi perfetto che ha fatto scalpore anche oltre i confini del nostro Paese.

5. Concludiamo con il tanto amato gioco del calcio. I Play 3D Soccer è stato creato nel 1991 nientemeno che da Simulmondo, società di gaming italiana davvero all’avanguardia. Si tratta infatti del primo videogioco in cui si è provato a introdurre la grafica tridimensionale in un mondo a 2D. Il gioco dava anche la possibilità a due giocatori di giocare simultaneamente, altro elemento in fase di sperimentazione nel mondo del gaming dell’epoca.

Questi sono solo alcuni dei giochi nostrani prodotti nel corso degli anni, e abbiamo provato a selezionare quelli che hanno in qualche modo “fatto la storia”. Qual è il tuo videogioco italiano preferito?

Shares

Info su Admin