gta-6-cover-e1423166349756

Perché Rockstar Games sta pensando al Giappone?

Perché Rockstar Games sta pensando al Giappone? C’entrano criminalità, sangue e sparatorie: sotto forma di videogiochi, ovviamente. I fan di GTA, in effetti, sono in fibrillazione da quando hanno scoperto le ultime novità a proposito del prossimo capitolo della saga. Se dal debutto di GTA 5 sono passati ormai più di due anni, sembra certo che gli uomini di Rockstar Games si siano messi al lavoro su GTA 6, il successore designato. La notizia è stata riportata dal magazine TechRadar nei giorni scorsi, con un articolo che ha citato fonti non meglio precisate ma considerate affidabili perché vicine proprio a Rockstar Games. Ovviamente, per il momento non si sa nulla a proposito di una eventuale data di uscita, anche se le voci di corridoio più insistenti riferiscono di un cambio di ambientazione: secondo alcuni rumors, infatti, ci si dovrebbe spostare dagli Stati Uniti al Giappone, e più precisamente a Tokyo.2

Stando ad altri pettegolezzi, tuttavia, l’ipotesi Tokyo sarebbe stata sì presa in considerazione, ma poi sarebbe stata ritenuta non applicabile, perché alcuni tour nella capitale nipponica avrebbero fatto cambiare idea mettendo in evidenza le difficoltà di uno stravolgimento dello scenario. Certo, si sarebbe trattato – o si tratterebbe – di un bel cambiamento, visto che da riprodurre non ci sarebbero solo nuovi edifici e nuove automobili, ma anche nuove atmosfere e, più in generale, una nuova cultura.

Cosa bisogna aspettarsi da Rockstar Games, quindi? Le voci si rincorrono, e c’è chi ritiene che la software house sia sul punto di annunciare per quest’anno Red Dead Redemption 2 per poi concentrarsi su GTA 6. Quel che sembra abbastanza sicuro è che entrambi i titoli faranno riferimento al nuovo engine, ottenuto allo scopo di sfruttare il più possibile la potenze delle consolle di nuova generazione. Insomma, le aspettative dei giocatori salgono sempre di più e ci sono gamer sempre più esigenti, per assecondare i quali c’è bisogno di un comparto grafico all’altezza. Non ci dovrebbero essere sorprese, inoltre, nemmeno sul piano delle piattaforme: in un primo momento si comincerebbe da Xbox One e da Play Station 4, mentre in seguito si passerebbe a una versione ottimizzata per pc. Ma c’è qualcuno che parla di una edizione niente meno che Nintendo NX. Sarà vero?

Shares

Info su Admin

Appassionato di tutto ciò che è tecnologico. Da molti anni mi occupo della realizzazione di siti web utilizzando i più comuni CMS.

Altri Articoli Interessanti