dead_rising_3

Recensione Dead Rising 3: gli Zombie sono tornati

Dead Rising 3 è un videogioco in esclusiva per Xbox One del genere survival horror. Il videogioco è stato annunciato durante il Microsoft all’E3 del 10 Giugno 2013 ed è sviluppato da CapcomDead Rising 3 è stato immesso nel mercato insieme al lancio della nuova Xbox One. Il gioco segue le meccaniche del suo predecessore Dead Rising 2, ma con un mondo di gioco che è più grande dei primi due titoli messi assieme. Il titolo si sviluppa come un free-roaming e controlleremo il nuovo protagonista, Nick Ramos, in terza persona. A detta degli sviluppatori questo capitolo della serie è in grado di presentare su schermo ben 3 volte il numero di zombie rispetto ai primi capitoli.

Gli eventi narrati in questo nuovo capitolo della saga vengono presentati a 10 anni dall’avventura che ha visto protagonista Chuck Greene nella devastata Fortune City di Dead Rising 2. Non appena ci caleremo nei panni del nuovo protagonista noteremo che la situazione è oramai irrisolvibile. Nick Ramos è un meccanico, e nel tentativo di trovare scorte si dirige verso una zona di quarantena. La situazione gli sfugge di mano e presto si ritrova circondato da un’ondata di zombie. Nel frattempo un aereo precipita in una sequenza molto bella da vedere. Dead Rising 3 ci immerge quindi nel vivo dell’ apocalisse zombi, con l’ obiettivo di fuggire dalla cittadina di Los Perdidos, prima che la città venga rasa al suolo dal governo con un attacco missilistico. Dal punto di vista narrativo questo nuovo capitolo della saga non eccelle, soprattutto per la mancanza di caratterizzazione dei personaggi. Il titolo ha però dei punti di forza e uno fra i tanti è la mole di zombie presenti su schermo contemporaneamente. Ovviamente per quanto riguarda il lato tecnico siamo sicuri che il gioco non sfrutti a pieno le potenzialità della nuova Xbox One, come d’altronde mai nessun gioco ha fatto nei primi mesi d’uscita di una nuova console.

Per concludere, Dead Rising 3 è un gioco divertente in single-player, ma rende ancora di più se giocato in cooperativa con un amico. Tralasciando i problemi per l’aspetto narrativo, il videogioco, grazie alla grandezza della mappa, alla libertà d’azione e alla quantità di non morti presenti simultaneamente in video incarna perfettamente il miglior film dedicato agli zombie, immergendoci in una situazione al quanto elettrizzante, e portando ad un evoluzione del free-roaming per i videogiochi di natura horror.

Se siete amanti dell’horror non potete perdervi questo nuovo capitolo di Dead Rising e vi consigliamo quindi di seguire questo link e procedere con l’ordine del gioco. Avrete così la possibilità di acquistare il gioco con un piccolo sconto ed in più non pagherete le spese di spedizione.

Shares

Info su Admin

Appassionato di tutto ciò che è tecnologico. Da molti anni mi occupo della realizzazione di siti web utilizzando i più comuni CMS.