LOGO_bitdefender_white_red

Tutto ciò che dobbiamo sapere su BitDefender

Tra i numerosi antivirus che è possibile prendere in considerazione per proteggere il proprio computer dalle minacce che possono derivare dalla navigazione su Internet c’è di sicuro BitDefender, che è stato concepito e messo a punto per garantire il massimo della privacy su tutti i social network, da Twitter a Facebook. La programmazione delle scansioni può essere gestita e personalizzata come si vuole, in base alle proprie esigenze: per esempio, è possibile procedere ad una scansione anche nel momento in cui il sistema è in pausa. Il programma permette di tenere sotto controllo e di monitorare ogni attività: nel caso in cui si abbia intenzione di scansionare un singolo elemento, come per esempio un file, è sufficiente trascinarlo sul desktop e rilasciarlo.

1470382725_Bitdefender_Laykon_Bilis__im_I__le_Tu__rkiye_de_-702x336La BitDefender Dashboard è stata organizzata in maniera tale da garantire il massimo del comfort: dal pannello personale si possono consultare le informazioni che riguardano la licenza del software e lo stato dei servizi, e l’accesso può essere effettuato da qualunque device connesso in Rete, quando e dove si vuole. Da non sottovalutare, poi, le potenzialità di BitDefender USB Immunizer, che ha il merito di immunizzare tutte le unità flash nel momento in cui vengono collegate al computer, così che non ci sia il rischio di imbattersi in virus o altre minacce di infezioni.

Un altro motivo per cui vale la pena di rivolgersi a questo antivirus per navigare in totale libertà e sicurezza è rappresentato dalla cosiddetta Modalità Soccorso, che entra in azione nel caso in cui non ci sia la possibilità di rimuovere rootkit o altre minacce elettroniche dal sistema operativo Windows. In una circostanza del genere, infatti, il computer viene riavviato: lo scopo della Modalità Soccorso è quello di mettere a disposizione un ambiente sicuro che possa essere sfruttato per la pulizia e per le operazioni di ripristino.

Merita di essere menzionato anche il BitDefender Autopilot, che è stato progettato e sviluppato per assicurare il massimo della protezione evitando agli utenti di intervenire: insomma, è direttamente l’antivirus a prendere tutte le decisioni del caso. Il che vuol dire, tra l’altro, che non ci sono programmi da configurare e che non ci sono avvisi a cui prestare attenzione.

Shares

Info su Admin

Appassionato di tutto ciò che è tecnologico. Da molti anni mi occupo della realizzazione di siti web utilizzando i più comuni CMS.

Altri Articoli Interessanti